Le Emergenze

Ad Ascoli restano chiusi ancora bar e piazze. Troppo i casi di COVID

Ad Ascoli Satriano il sindaco non allenta la rigida ordinanza varata per diminuire il contagio in città. Il sindaco Vincenzo Sarcone continua sulla linea dura. A supporto delle sue scelte una situazione che se pur non catastrofiche non è delle migliori. Sono 17 i casi acclarati dalle autorità sanitarie (17 ascolani, 4 di altri paesi ma domiciliati ad Ascoli e 13 in isolamento fiduciario) ma si supera anche i 45 casi positivi se si tiene conto dei risultati pervenuti dallo screening messo in campo dal comune negli scorsi giorni. E proprio alla luce dei risultati dei tamponi antigenici che è stata emessa una nuova ordinanza con la quale si dispone la continuità della chiusura dei bar. Restano chiuse anche le piazze e vie cittadine già indicate nella mia precedente ordinanza. Per le scuole ad Ascoli si applicano le disposizioni previste per le “Zone Rosse”, cioè didattica in presenza fino alla prima media, per la seconda e terza didattica digitale integrata. Le famiglie che, in ogni caso non vorranno mandare i figli a scuola, potranno richiedere la didattica digitale integrata. Il Comune si impegna all’acquisto di altri pc, infatti, lunedì la giunta adotterà un’opportuna deliberazione di indirizzo. Sospeso inoltre il mercato di Via Cerignola per sabato prossimo.

Non possiamo allentare le misure soprattutto perché la situazione anche fuori dalla città sono molto preoccupanti – spiega il Sindaco Sarcone – Ospedali ormai a collasso e difficoltà anche per ottenere un tampone sono uno scenario ormai quotidiano, per questo siamo costretti a tenere alta la guardia e a fare dei sacrifici“.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button