Dai ComuniLe Emergenze

Ascoli, aumentano i casi COVID e il sindaco chiude bar, piazze e scuole

Una nuova stretta del Sindaco di Ascoli Satriano per arginare il coronavirus che nella cittadina sta causando non pochi disagi. Sono allo stato attuale circa 19 i casi positivi ufficiali di cui 14 residenti ad Ascoli e 5 non residenti ma ospiti della Casa di Cura don Paolo Sannella. A questi si aggiungono una decina di cittadini positivi ai test messi a punto dal Coc del comune di Ascoli Satriano, che negli scorsi giorni ha disposto uno screening su circa 35 ascolani. Davanti a questi numeri il sindaco ha disposto un ordinanza che chiude le scuole di ogni ordine grado (anche dell’infanzia), dall’8 al 15 novembre. Saranno quindi chiuse anche le classi delle scuole elementari e della prima media attualmente aperte dopo il decreto del presidente del consiglio. Limitazioni riguarderanno anche i cittadini ai quali è disposto il divieto di stazionamento nella piazza principale della città dei grifoni intitolata a Giovanni Paolo II oltre a divieti in Largo Ausilio, Piazza San Francesco, via Santa Maria del Popolo e nei parchi e giardini pubblici. Mano ferma anche sulle attività commerciali, infatti, il sindaco ha chiuso definitivamente bar e distributori automatici impedendo anche l’asporto. “Siamo preoccupati per l’impennata di casi in città, dichiara il sindaco di Ascoli Satriano, Enzo Sarcone, per questo motivo ho dovuto limitare al massimo occasioni di aggregazione e situazioni di pericolo dove il virus può trovare terreno fertile per propagarsi”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button