IniziativeScuola e Università

l’Università del Sannio e il Politecnico Di Bari studiano Roseto Valfortore

Il Comune di Roseto Valfortore sta per intraprendere un percorso di collaborazione con l’Università del Sannio e il Politecnico Di Bari, riguardanti rispettivamente le comunità energetiche e il dissesto e sviluppo sostenibile sui Monti Dauni, con proprio il paese capofila. Entrambi i progetti verranno presentati a Bruxelles con bandi aperti per i dottorandi ai quali verrà data la possibilità di risiedere a Roseto per studiare e fare ricerca.

Con l’Ateneo del Sannio verranno studiati modelli e algoritmi per il controllo e l’ottimizzazione di comunità energetiche, grazie allo status di caso studio concreto, ed è prevista anche una collaborazione con la Friendly Power srl che gestisce le attività sul posto. 
Con il Politecnico è in programma una attività scientifica multidisciplinare, nei campi dell’ingegneria geotecnica, idraulica, strutturale e dell’architettura tecnica e della geomatica, finalizzata a generare delle agenzie delocalizzate sul territorio (ossia con sede nelle aree interne di interesse, in questo caso i Monti Dauni) che siano sede di piattaforme informatizzate per l’acquisizione ed elaborazione in continuo dei dati acquisiti con monitoraggi diffusi nei territori comunali, intelligenti in quanto progettati sulla base delle conoscenze più approfondite ed avanzate delle dinamiche di dissesto idrogeologico di tali aree, già acquisite in campo scientifico. L’obiettivo è porre la base per la pianificazione della gestione dei territori, che può comportare la definizione di interventi di mitigazione degli effetti del dissesto (riduzione della pericolosità da frana di pendii, messa in sicurezza di edifici vulnerati ecc); di sistemi di allerta rispetto a situazioni dannose per l’incolumità fisica; di iniziative di sviluppo produttivo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button