Cronaca

Treni in ritardo colpa dei furti di rame. La Polfer blocca la banda dell’oro rosso

Nella giornata di ieri è stata effettuata, a livello nazionale, l’operazione “Oro Rosso”, dedicata al contrasto dei reati di furto e riciclaggio di cavi di rame di proprietà del Gruppo FSI. Il Compartimento Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise ha impiegato 38 operatori, che hanno controllato 22 depositi di materiale ferroso con l’identificazione di 184 persone. A Foggia, all’interno di una ditta di autodemolizioni, nel corso della specifica attività, gli agenti della locale Sezione Polfer hanno proceduto alla denuncia di un pregiudicato trentenne foggiano, giunto alla guida di un’autovettura, sebbene sprovvisto di patente, perché mai conseguita, con recidiva. Oltre che nelle specifiche giornate dedicate, in tutto il periodo estivo, sono state intensificate da parte del Compartimento Polizia Ferroviaria, sul territorio di competenza, le attività di indagine volte a prevenire e reprimere il fenomeno delittuoso, considerato che i furti di materiale pregiato lungo la linea ferroviaria comportano, quasi sempre, interruzione della circolazione e ritardi per i treni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button