Politica

Celenza Valfortore, amministrazione diffidata dal Prefetto di Foggia

Venti di burrasca nel piccolo comune dei Monti Dauni settentrionali. La Prefettura di Foggia diffida il Comune di Celenza Valfortore per non aver approvato in Consiglio comunale il rendiconto di gestione nei termini previsti dalla legge, 30 giugno 2020. A comunicarlo è il capogruppo d’opposizione Massimo Venditti

“La Giunta Iamele mette a rischio l’andamento amministrativo e politico dell’Ente – spiega Massimo Venditti – per cui è inevitabile a questo punto la procedura sanzionatoria. Il Prefetto concede ulteriori ed inderogabili 20 giorni, oltre i quali la gestione del comune passerà al commissario fino alle prossime elezioni in primavera. In tutta onestà, il gruppo di minoranza, dopo le dimissioni di ben quattro consiglieri e l’assenza da più di un anno di un quinto, si aspettava dal sindaco un gesto di buon senso “LE DIMISSIONI”. Questo avrebbe consentito ai cittadini di eleggere una nuova amministrazione a settembre 2020 evitando le spese di commissariamento fino alla prossima primavera a carico dei cittadini, oltre che avere un nuovo esecutivo e far fronte da subito alla catastrofe amministrativa degli ultimi tre anni, con una programmazione politica ed amministrativa seria per cercare di risollevare Celenza”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button