CulturaIniziative

Candela riscopre la via Erculea

Convegno molto interessante quello organizzato dal “Gruppo Archeologico Via Erculea” e dal suo presidente Ercole Santarella, presso il ristorante l’Orecchietta di Candela, intitolato “Sulle Vie del Tempo Perduto”. Dopo il saluto del  presidente Ercole Santarella è intervenuto Gerardo Troncone, presidente del Gruppo Archeologico Irpino, che ha sottolineato con forza la necessità, specie per le aree interne, di porre maggiore attenzione e risorse alla valorizzazione dei beni storici e architettonici che possiedono “per ogni euro investito in questo settore ne ritornano almeno trenta, la materia prima per attrarre studiosi e turisti è sotto gli occhi di tutti, basta aiutarli ad indirizzare lo sguardo. La Via Erculea si presta a numerosi itinerari turistici che presentano come attrattiva principale, oltre il paesaggio, una serie di Ponti Romani che vanno dal IV sec. aC.” Le strade come fulcro di comunicazione, scambi commerciali e culturali, centro di sviluppo, nascita di civiltà, è stato l’argomento di Tullio Iannella, studioso della Roma Antica, del suo sistema sociale e viario. “Con circa 80mila soldati, Roma non avrebbe potuto mai regnare sul mondo conosciuto senza un sistema di strade che permettessero di spostarsi da una parte all’altra con facilità nel minor tempo possibile”. Molto interessante anche l’intervento, in video-messaggio, del presidente FF.SS Sistemi Urbani, il quale ha manifestato tutta la disponibilità, l’interesse e l’impegno da parte di FF.SS. al ripristino o miglioramento delle ferrovie secondarie “poiché le cosiddette aree interne sono uno scrigno di tesori che devono essere valorizzati e condivisi con chiunque abbia voglia di ammirarli. Un ruolo importante potrà giocarlo, nel prossimo futuro, la linea ferroviaria Rocchetta/Avellino, valorizzando la Stazione di Rocchetta come crocevia per per percorsi turistici con o senza il treno”. Per ultimo ma non ultimo, l’intervento del Sindaco di Candela e Presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta il quale, dopo i saluti di rito, ha sottolineato la soddisfazione per l’iniziativa voluta e realizzata dal Presidente del Gruppo Archeologico Via Erculea Ercole Santarella poichè “queste iniziative servono soprattutto a mettere in contatto tutti i protagonisti necessari alla valorizzazione dei paesi delle aree interne”. Non ha mancato di anticipare qualche novità interessante che coinvolge anche il suo ruolo di Presidente della Provincia e ha annunciato “la creazione di uno Spazio per l’Archeologia, non solo di Candela ma di tutto il territorio, all’interno del Terminal-bus, ormai prossimo all’apertura. Ha espresso, anche, il desiderio e la volontà di adoperarsi “affinché Candela, attraverso il suo casello autostradale, diventi la Porta della Puglia”. Prima dei saluti finali, con il solito entusiasmo, Ercole Santarella ha annunciato tante altre novità ed iniziative che vedranno la luce nei prossimi mesi sottolineando come “tutto è più facile da raggiungere quando si è in tanti. Iscrivetevi, iscrivetevi, iscrivetevi.

Antonio Caivano

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button