Auguri&CelebrazioniIniziativeLife Style

A Roseto si festeggia l’arrivo degli emigranti e i 100 anni di Zia Giuseppina

La comunità di Roseto Valfortore come un po’ tutti i Monti Dauni è stata teatro di una emigrazioni che ha svuotato il paese. Canada e nord Europa sono per Roseto i paesi più gettonati durante le partenze dello scorso secolo. Per questo motivo la comunità festeggia una cerimonia in onore dei rosetani che hanno lasciato questa terra per cercare fortuna altrove. Per questa occasione, ieri, è stata celebrata una Santa Messa all’aperto presso l’anfiteatro comunale, presieduta dal Vicario generale della diocesi don Donato d’Amico. Una celebrazione voluta in onore di tutti gli emigranti e in ricordo della consacrazione del paese alla Madonna del Carmelo. Ma la giornata di festa ha visto anche lo spegnimento di 100 candeline. È stata, infatti, anche l’occasione per festeggiare i 100 anni di Zia Giuseppina. A omaggiarla c’era un paese intero, la sua famiglia e tutta l’amministrazione. Per onorare e festeggiata questo passaggio generazionale Zia Giuseppina ha condiviso la festa l’ultimo arrivato nella comunità, il piccolo Carmelo Caporaso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button