Dai ComuniEconomia

Biccari diventa un grande cantiere aperto da 6 mln di euro

Dopo l’emergenza riparte la vita sui Monti Dauni e a Biccari si va avanti a tutta forza. Difatti nel piccolo comuni alle pendici del monte Cornacchia nella ripartenza partiranno anche nuovi lavori pubblici per oltre sei milioni di euro di finanziamenti ottenuti per la prossima apertura di altri importanti cantieri. Sono previsti il potenziamento infrastrutturale del PIP e l’esecuzione del lotto 2 dei lavori finanziati dalle royalties idrocarburi. Tra le progettazioni in fase di cantiere anche l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico di via Giardino (con un progetto molto innovativo programmato per giugno 2021). Stessa cosa per la riqualificazione di altri vicoli del centro storico (in continuità con i lavori fatti su Via Roma, Piazza Torre, Via Lippi, Piazza Don Luigi Sturzo, Vico I Duomo, ecc..) e il potenziamento della videosorveglianza anche in zone rurali. Lavori anche per il commercio con la riqualificazione straordinaria del mercato ittico, mentre per il tempo libero starà appaltato il rifacimento degli impianti sportivi di via Calcare. Lavori di ristrutturazione anche per l’obitorio e per la Chiesa del cimitero.

Tra i lavori pubblici: la manutenzione straordinaria della strada rurale Pozzo d’Inverno; il completamento dei lavori su torrente Organo con nuove economie di gara; la prosecuzione del potenziamento della pubblica illuminazione sulle aree esterne e rurali. Il sociale invece vedrà il rinnovamento del centro giovanile Bollenti Spiriti (già iniziato). Fuori conto: i 3 milioni di euro assegnati al Comune di Biccari e gestiti dal Commissario per il dissesto idrogeologico destinati alla messa in sicurezza di Lago Pescara (progettazione in corso). A questi finanziamenti già ottenuti, si aggiungono le progettazioni approvate di recente per la realizzazione di un centro comunale di raccolta rifiuti, di un’area camper e della riqualificazione della Torre.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button