Politica

S. Agata, l’opposizione polemizza “al Comune il distanziamento a giorni alterni?”

Prende corpo la polemica a Sant’Agata di Puglia sulla gestione delle assise comunali. Il gruppo politico “Movimento CambiaMenti” che siede i banchi dell’opposizione puntualizza come il criterio del distanziamento sociale funzioni a giorni alterni al Comune. Difatti se per il Consiglio comunale si ricorre alla video conferenza altre riunioni ed incontri pubblici sono fatte con la presenza fisica dei cittadini presso la casa comunale. “Le prescrizioni imposte dal Covid 19, ed in modo particolare il distanziamento sociale è a discrezione dell’amministrazione comunale a Sant’Agata di Puglia – spiegano dal Movimento CambiaMenti. Martedì prossimo, 30 Giugno, ci sarà il Consiglio Comunale, che, così come riportato sul comunicato, a seguito delle Leggi anti Covid 19, si svolgerà in video conferenza.

Queste leggi evidentemente, per discrezionalità dell’amministrazione comunale, non hanno valore quando, il giorno dopo, nell’aula consiliare, verrà un’asta pubblica dove prenderanno parte 15 persone oltre ai membri di Commissione di Gara.

Un’assurdità – continuano dal Movimento CambiaMenti – soprattutto se si tiene conto che al Consiglio Comunale prenderebbero parte al massimo 12 persone tra Consiglieri, Segretario e Ragionere Comunale e, cosa ben più grave, se ricordiamo la riunione tenutasi poco più di un mese fa, ancora in piena emergenza pandemia, sempre nell’aula consiliare, tra alcuni componenti dell’amministrazione comunale e le attività commerciali dove si contavano ben più di 15 persone”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button