Cronaca

Rocchetta, dopo i lavori scoprono il campanile ma le maioliche sono montante in maniera sbagliata

Amara sorpresa per i cittadini di Rocchetta Sant’Antonio quando questa mattina è stata smontata l’impalcatura del cantiere di restauro della torre campanaria della chiesa matrice. Nell’osservare la cupola cuspidale maiolicata in molti hanno notato che il gioco geometrico policromo era completamente sfalsato. Nel ripristinare la copertura dopo il fulmine che l’ha danneggiata nella sera del 3 agosto 2018, sono state posizionate le riggiole senza seguire il disegno geometrico a spina di pesce. Un pastrocchio a cui ora bisogna rimediare. Già nella giornata di domani l’ufficio tecnico della curia vescovile della diocesi di Cerignola- Ascoli Satriano effettuerà un sopralluogo per valutare se ci sono stati errori nell’esecuzione dei lavori. Ad onor del vero su quell’intervento era stato già chiesta la possibilità di ripristinare una riproduzione delle antiche maioliche a petali, ancora presenti nel cupolino. La sovrintendenza però diede parere negativo autorizzando solo il riordino delle riggiole ereditate da un grossolano lavoro di restauro degli anni ’60. Ora allo scempio del passato si è aggiunta anche questa piccola disattenzione che sta già creando non poche polemiche in paese.

La chiesa matrice del piccolo comune del foggiano è un maestoso esempio di tardi barocco della seconda metà del settecento mentre il campanile è più antico essendo stato costruito nel XVI secolo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close