Business&LobbyCulturaLife StyleLifestyleTravelTreandyTurismoWorld

Bovino approda sul National Geographic

Bovino approda sul National Geographic insieme a Vieste. La capitale dei Monti Dauni Meridionali è annoverata in un articolo comparso oggi dal titolo “Il miglior tramonto di New York e altri 9 modi per festeggiare l’estate”. Nell’articolo Bovino e Vieste compaiono sotto il titolo “Grow an Italian village” ossia crescere in un paese italiano. L’articolista si sofferma sulle sfaccettature positive della vita in un borgo, ancor meglio se questo fa parte di quella colonna vertebrale italiana di piccoli comuni come Bovino o si affaccia sul mare in un’area comunque non facilmente raggiungibile come è Vieste. “I più piccoli villaggi italiani – si legge nell’articolo in lingua inglese che vi proponiamo di seguito – potrebbero essere la chiave per salvare l’industria turistica del paese. Sebbene il viaggio internazionale in Italia non possa tornare ai livelli pre-pandemici fino al 2023, i visitatori domestici cercheranno alternative alle città popolose quando le restrizioni sui viaggi tra le regioni dovrebbero essere revocate il 3 giugno. il mese scorso le associazioni dei comuni hanno chiesto maggiori investimenti infrastrutturali nelle loro belle ma in declino città, dal rustico Bovino in Puglia al Campli medievale, annidato in una foresta in Abruzzo. La scorsa settimana il governo italiano ha presentato un pacchetto di salvataggio turistico da 4 miliardi di euro che includeva 30 milioni di euro destinati a rivitalizzare i villaggi in cinque regioni meridionali. Con queste e altre iniziative, queste gemme della campagna italiana risplenderanno al ritorno dei viaggiatori internazionali.

Grow an Italian village

Italy’s smallest villages could be key to saving the country’s tourism industry. Although international travel to Italy may not return to pre-pandemic levels until 2023, domestic visitors will be looking to alternatives to populous cities when restrictions on cross-region travel are due to be lifted on June 3. Taking hold of an opportunity, a coalition of village associations last month called for increased infrastructure investment in their many beautiful but declining towns—from rustic Bovino in Puglia to medieval Campli, nestled in a forest in Abruzzo. Last week the Italian government unveiled a 4-billion-euro tourism rescue package that included 30 million euros earmarked to revitalize villages in five southern regions. With these and other initiatives, these gems of the Italian countryside are set to sparkle once international travelers return.

Un bel risultato per il piccolo comune dei Monti della Daunia che diventa simbolo di rinascita in questo momento che guarda al futuro con speranza.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button