Dalla ProvinciaMonti Dauni

Monti Dauni vs Gargano il botta e risposta tra Gatta e Sementino

Il una guerra tra Monti Dauni e Gargano è stata innescata dalle dichiarazioni del sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino. Il primo cittadino del centro Garganico con un comunicato ha picconato il presidente della Provincia nonche sindaco di Candela Nicola Gatta sulla gestione delle risorse sulla viabilità asserendo che sono un disastro le provinciali garganiche, “forse il presidente pensa già al Natale di Candela. Buche, manto logoro e segnaletica andata: è così che si fanno turismo e sicurezza? – e ancora – E’ ora che la Provincia di Foggia mostri una visione d’insieme dello sviluppo”. Non si fa attendere la risposta di Gatta che postando una foto di una buca su una strada provinciale rimanda al mittente le accuse scrivendo “con piacere prendo atto che alcuni ex consiglieri provinciali (riferendosi Sementino, consigliere a Palazzo Dogana nel 2017 ndr), si accorgono solo adesso dello stato di usura e di abbandono delle strade di Capitanata. Certo c’è ancora molto da fare, ma se costoro avessero fatto la loro parte oggi saremmo sicuramente in una condizione migliore. Questa immagine rappresenta al meglio la vostra capacità di amministratori provinciali. Complimenti! – chiude con l’hashtag- #statesereni #stiamoarrivando”. Una guerra che riscalda anche la politica provinciale assopita dall’emergenza coronavirus, anche se volendo centrare il problema si tratta di una vera guerra tra poveri, con territori quello dei Monti Dauni e del Gargano da sempre dimenticati non solo dall’ente Provincia ma soprattutto dalla Regione e dallo Stato.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button