Dai Comuni

A Bovino il ritorno alla normalità con il mercato settimanale

Da domani a Bovino riapre il mercato settimanale. Un barlume di ritorno alla normalità dopo mesi critici proprio in uno dei centri più colpiti dal coronavirus tra quelli dei Monti Dauni. Il mercato si svolgerà secondo le seguenti modalità: Invariate le disposizioni e l’area di svolgimento del mercato per gli operatori commerciali di generi alimentari ed i produttori agricoli concessionari di posteggio nel mercato settimanale del sabato e nel mercato quotidiano di frutta e verdura, anche in forma temporanea, nonché agli spuntisti e agli esercenti dell’attività di commercio in forma itinerante di generi alimentari. (Zona Campo Sportivo in prossimità di Via G. Marconi)

Gli operatori del settore NON ALIMENTARE concessionari di posteggio, precedentemente collocati su P.zza XX Settembre (area sottostante la fontana pubblica), corso Umberto I e piazzale della Chiesetta di via La Marmora, saranno disposti su Viale Regina Margherita (dall’intersezione Viale Regina Margherita/Via Galileo Galilei fino all’intersezione Viale Regina Margherita/Via Leonardo Da Vinci) secondo le indicazioni ed istruzioni che verranno impartite dal Servizio di P.M. preposto alla vigilanza, il quale provvederà a creare una corsia mercatale a senso unico con ingresso posizionato nei pressi dell’intersezione Viale Regina Margherita/Via Galileo Galilei ed uscita nei pressi dell’intersezione Viale Regina Margherita/Via Leonardo Da Vinci. È fatto obbligo agli operatori soprarichiamati di osservare e far rispettare le seguenti prescrizioni: pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita; sottoporre a pulizia e disinfezione ricorrente le superfici in generale delle strutture di vendita; il mantenimento della distanza minima di 1,50 metri, tra un banco e l’altro anche nelle operazioni di carico e scarico, prevista nella collocazione del mercato, con chiusura con nastro bianco e rosso dei relativi corridoi; l’obbligo del mantenimento di almeno un metro di distanza sociale tra operatori e clienti e fra clienti; ad ogni titolare di concessione di segnare a terra – con gesso non indelebile – davanti al proprio banco, nel rispetto della distanza sociale di cui sopra, due/tre quadrati – di mq. 1 – destinati all’attesa degli avventori che dovranno essere serviti, distanziati di almeno un metro dai due lati del proprio posteggio; obbligo di mascherina protettiva e guanti per gli operatori; obbligo di mascherina e guanti per i clienti ai quali è fatto divieto assoluto di toccare i prodotti alimentari esposti; obbligo di esporre un cartello, presso ogni banco, ben visibile con le prescrizioni di cui alla presente ordinanza; messa a disposizione della clientela di prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco; rispettare i principi generali e speciali in materia di autocontrollo (HACCP) ai fini della sicurezza degli alimenti; in caso di vendita di beni usati: igienizzazione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita; in caso di vendita di abbigliamento: dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce; sensibilizzare la propria clientela al rispetto delle distanze sociali di almeno un metro ed al divieto di assembramento. “Si confida nella fattiva collaborazione di tutti – spiega il sindaco Vincenzo Nunno – un ritorno alla normalità necessario anche per garantire ai cittadini i servizi che purtroppo abbiamo dovuto negare a causa del coronavirus”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button