Economia

Anzano, il mercato settimanale resta chiuso. Il sindaco contro Emiliano “per i comuni difficile gestirli in queste condizioni”

Lo scorso 14 maggio il Presidente Michele Emiliano con propria ordinanza ha disposto la riapertura già dalla prossima settimana dei mercati settimanali ma il sindaco di Anzano di Puglia non aprirà il suo mercato. “Si è vero che possiamo riaprire i mercati – spiega Paolo Lavanga, sindaco di Anzano – Solo che” i Comuni devono: ridefinire il layout dell’area mercatale, con individuazione del numero massimo di posteggi onde garantire l’efficace rispetto delle misure di sicurezza precauzionali, nonché dei corridoi di transito che dovranno avere possibilmente una ampiezza minima di 2,40 mt in caso di percorso unidirezionale e di 3,80 mt in caso di percorsi bidirezionali, con apposite separazioni per dividere i due sensi di marcia; perimetrare l’area mercatale per regolamentare e scaglionare gli accessi, al fine di garantire il mantenimento del distanziamento interpersonale in tutte le attività e le loro fasi; differenziare i percorsi di entrata e di uscita con appositi contenitori per la raccolta rifiuti ai rispettivi varchi; provvedere alla pulizia e disinfezione delle aree mercatali nelle ore precedenti all’apertura; dare informazione adeguata agli operatori e cittadini sulle misure adottate, anche mediante posizionamenti di cartelli. Credo sia chiaro a tutti – conclude Lavanga – che questa serie di incombenze, peraltro comunicate con pochissimi giorni di preavviso, rende particolarmente complicato e costoso il compito dei Comuni. Peraltro esponendoci ad un rischio sanitario la cui responsabilità sanitaria ricade interamente sulle Amministrazioni. . Un conto è scrivere le ordinanze, altro è applicarle sui territori. Perciò, mi spiace tantissimo per i commercianti (peraltro anche loro destinatari di tantissime prescrizioni) e i cittadini interessati, ma ad Anzano il mercato settimanale resterà ancora sospeso”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button