Le Emergenze

Test rapidi covid19! ad Ascoli un paese sotto esame

Ascoli Satriano sempre più monitorata in questa lotta al coronavirus. Il programma per l’esecuzione dei Test Rapidi IgG/IgM Covid-19, messi a disposizione dal C.O.C. di Ascoli Satriano, continua. Per l’esecuzione sono stati disposti però dei criteri che prevedono un ordine prioritario. In prima battuta saranno utilizzati i test per le persone affette da Covid-19 e/o pazienti che hanno avuto contatti con sospetto covid; poi per i dializzati, oncologici, o pazienti che frequentano periodicamente gli ospedali; in terza battuta gli immunodepressi, trapiantati, cardiopatici, ecc.. priorità anche al personale di Protezione Civile, Fare Ambiente, Medici, operatori sanitari, soggetti pubblici che sono a contatto con il pubblico, ecc.. Test anche per le persone che hanno più di 61 anni (ci sarà una graduatoria in base alle patologie, comorbidità ed età del richiedente).

“Tutti gli altri cittadini che sono comunque interessati a questo tipo di esami dovrebbero pagare i 15 euro del costo del test – spiega il sindaco Vincenzo Sarcone – il Comune si farà carico dell’assistenza sanitaria necessaria per l’esecuzione dell’esame. Per ogni pagamento ricevuto emetteremo apposita ricevuta non fiscale. Il ricavato verrà messo a disposizione per l’acquisto di altri test rapidi”.

Il calendario degli esami è il seguente:

– Sabato 16.5.2020, con inizio alle ore 10, si avrà il seguente ordine:

a) amministratori del Comune di Ascoli Satriano;

b) personale dell’Associazione Fare Ambiente;

c) personale dell’Associazione “ I Grifoni NAV” – Protezione Civile;

d) cittadini che hanno già fatto richiesta al COC per esigenze lavorative o perché dimessi dagli ospedali;

e) cittadini che necessitano di ricovero presso la RSA Don Paolo Sannella.

– Sabato 23.5.2020 con inizio test alle ore 10:

a) cittadini che frequentano periodicamente gli ospedali e quindi (Dializzati, oncologici, ecc);

b) cittadini affetti da patologie più comuni osservate nei pazienti deceduti a seguito di infezione da Covid – 19 come da report del I.S.S. del 17.03.2020, con precedenza a chi ha una maggiore età e comorbidità;

c) cittadini impossibilitati a muoversi che hanno fatto richiesta al COC.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button