Politica

Elezioni amministrative, la Puglia vuole votare a luglio

il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ascoltato in VII commissione del Consiglio regionale lancia una proposta che a primo acchito può sembra bizzarra ma è fondata sulle tesi del comitato scientifico. Votare a luglio per evitare ad autunno di celebrare le elezioni in un periodo ad alto rischio seconda ondata covid19. “Sarebbe meglio votare a luglio per una questione di motivi sanitari e mi auguro che il Parlamento corregga la norma che ha chiuso la finestra di luglio lasciando aperta solo quella di ottobre – novembre” Spiega Emiliano. In quel caso, significherebbe che andremmo votare tra un anno e questo slittamento mi sembra eccessivo. una lesione del principio di leale collaborazione, ha dichiarato il presidente. “Noi faremo il possibile – ha concluso – per garantire in Puglia il rispetto della Costituzione e del diritto, non voglio polemiche anche perché non stiamo pensando alle elezioni perché stiamo facendo un lavoro sfibrante, al contrario di quelli che fanno polemiche e che sono gli stessi che non stanno lavorando. In questo momento – ha concluso Emiliano –  l’ultimo dei miei pensieri sono le elezioni, ammesso ci sia qualcuno disposto ad affrontare i prossimi 5 anni da presidente. Io lo farò perchè costretto. I prossimi 5 anni saranno i peggiori della storia italiana”. Tecnicamente le uniche due date possibili per  recarsi alle urne in luglio sono il 19 e il 26″. Lo ha detto il vicepresidente della giunta regionale pugliese, Antonio Nunziante al termine delle audizioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button