Regione

La Regione Puglia si ricorda dei Monti, sì alla raccolta di asparagi, funghi e tartufi

Con qualche giorno di ritardo rispetto all’apertura di analoghe attività sul mare, la Regione Puglia ha emanato ordinanza che permette ai cittadini di raccogliere asparagi, funghi e asparagi. “Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020 – si legge nell’ordinanza- alle persone fisiche, in possesso di apposito permesso nominativo o tesserino di idoneità regionale, è consentito lo spostamento nell’ambito del territorio della Regione Puglia, per la ricerca e la raccolta di prodotti spontanei della terra (piante non legnose, frutti, funghi epigei e tartufi), a condizione che l’attività di ricerca e raccolta si svolga nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale e comunque di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19 nonché secondo le modalità previste dalle leggi vigenti per ciascuna categoria di prodotti”. Finalmente Emiliano ha ricordato che la Puglia ha anche zone montuose e collinari e che non è solo la pesca non professionale un passatempo dei pugliesi, soprattutto nelle aree interne.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button