Le Emergenze

Bovino fase due ecco il manuale d’uso per i cittadini

Tante le novità entrate in vigore con la fase due. Anche Bovino, tra i centri più colpiti dall’emergenza Covid19 ha messo nero su bianco una serie di disposizioni in materia di gestione della fase due. La Villa comunale vedrà Prolungata la chiusura fino al 17 Maggio 2020 al fine di evitare assembramenti; Contestualmente dopo il via libera del DPCM, sono iniziati i lavori di efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica che restituiranno ai cittadini una villa comunale con illuminazione a led, più efficiente e sicuramente più a passo con i tempi. Per BAR, RISTORANTI,PIZZERIE E PUB è Consentita la vendita di alimenti e bevande con “asporto” o con consegna a domicilio dalle ore 8:00 alle ore 22:00; PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI UBICATI ALL’INTERNO DELLA VILLA COMUNALE RESTA CONSENTITA LA SOLA CONSEGNA A DOMICILIO, NEGLI ORARI GIÀ INDICATI. “Urge sottolineare – spiega il sindaco Vincenzo Nunno – che il servizio d’asporto in aggiunta al servizio di consegna a domicilio effettuato nel più rigoroso rispetto delle normative delle normative vigenti, deve rispettare le seguenti specifiche e stringenti misure d’esercizio: distanza interpersonale di un metro; divieto di consumare all’interno dei locali; divieto di sostare nelle immediate vicinanze dei locali; ingressi dilazionati, senza sostare all’interno dei locali (i cibi che comportano tempi di preparazione vanno prenotati telefonicamente); esclusione di ogni forma di consumo nelle immediate vicinanze delle attività da asporto; rispetto dei protocolli di sicurezza previsti dai D.P.C.M. in vigore”.

MERCATO GIORNALIERO, SETTIMANALE E ATTIVITÀ DI COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE

Si rinnova la chiusura fino al 17 Maggio data l’assenza al momento di condizioni per svolgere tali attività in sicurezza, come richiesto dal Prefetto. Nel contempo si sta già lavorando al fine di poter garantire l’esecuzione in piena sicurezza e contestuale applicazione delle norme in vigore, anche attraverso l’individuazione di un’area ad hoc per lo svolgimento dei predetti.

CIMITERO COMUNALE

Riapertura da domani 5 Maggio, con ingressi “contingentati” come da disposizioni normative e secondo le seguenti modalità e orari:

APERTURA

DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA

▪️DALLE ORE 8:30 ALLE ORE 12:00;

▪️DALLE ORE 16:00 ALLE ORE 18:30.

GIORNO DI CHIUSURA: LUNEDÌ

INGRESSO CONSENTITO AD UN MASSIMO DI 8 PERSONE PER VOLTA;bUTILIZZO OBBLIGATORIO DI GUANTI E MASCHERINA; COMPILAZIONE DI AUTODICHIARAZIONE AI SENSI DEGLI artt. 46 e 47 del D.P.R. n.445/2000 TEMPO MASSIMO DI VISITA PER UTENTE DI 30 MINUTI;

IN OCCASIONE DELLE CERIMONIE FUNEBRI, DA TENERSI PREFERIBILMENTE ALL’APERTO, I CONGIUNTI, MUNITI DI MASCHERINA E RISPETTANDO RIGOROSAMENTE LA DISTANZA SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO, POTRANNO SEGUIRE IL FERETRO FINO AL LUOGO DI SEPOLTURA IN NUMERO MASSIMO DI 15 PERSONE.

“Colgo l’occasione per informare i cittadini che a partire da oggi, – continua il sindaco Vincenzo Nunno – come già noto, entra in vigore il DPCM 26 Aprile – “FASE 2” che ad eccezione delle disposizioni emanate dalle ordinanze comunali (appena elencate e consultabili in allegato), regola le linee comportamentali sull’intero territorio nazionale, quindi anche a Bovino. Affermazione forse scontata, ma doverosa a causa della confusione che inevitabilmente si genera nei cittadini con il rincorrersi di decreti, ordinanze regionali e comunali. Di seguito si pubblica il link per consultare il sito web della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel quale sono state pubblicate domande e risposte frequenti utili a dirimere i dubbi interpretativi sulle misure introdotte dal D.P.C.M. del 26.04.2020 http://www.governo.it/it/faq-fasedue”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button