Le Emergenze

Assalto al sud! Ma vi aspetta la babele delle quarantene

Provate a cercare un biglietto per scendere dal nord al sud dopo il 4 maggio! Sarà un’impresa. Un dato che mette in evidenzia un massiccio esodo verso il sud non appena la fase due andrà in vigore. Treni e autobus presi d’assalto anche per il minor numero di posti a disposizione. Difatti sui treni, molti dei quali al completo,  la capienza è dimezzata, per tenere le distanze. Per il sold out conta pure l’assenza di Italo, che ha ridotto all’osso i collegamenti e riprenderà a viaggiare il 17 maggio. Stessa data per Flixbus, la compagnia di bus low cost che ha allungato lo stop di altre settimane. A ranghi ridotti ma in servizio invece Alitalia, che ha diminuito i voli, specie verso le isole.

Una situazione che potrà creare non pochi problemi alle regioni del sud preoccupate soprattutto per il sistema di controllo dei viaggiatori. In Puglia è obbligatoria la quarantena, come anche per Molise, Campania, Calabria e Sicilia. La Basilicata oltre alla quarantena vuole obbligare anche il tampone o uno screening che possa scongiurare la presenza di positivi tra i cittadini che faranno ritorno. La Sardegna invece sta puntando al passaporto sanitario, che può essere rilasciato solo dopo aver effettuato una serie di controlli. Una vera babele tra le varie regioni che di base hanno una falla nel sistema del controllo perché una volta arrivati nella propria dimora del sud sarà molto difficile poter monitorare il rispetto della quarantena anche perché fino alla fase uni i sottoposti a quarantena non facevano parte delle informazioni trasferite alle autorità locali come sindaci e forze dell’ordine.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close