EconomiaMonti DauniRegione

Royalties idrocarburi guerra tra comuni dei Monti Dauni e Regione

Senza peli sulla lingua il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna che torna alla carica sulle royalties sugli idrocarburi sciolte ai comuni dei Monti Dauni. È di ieri l’annuncio dell’assessore regionale Borraccino che dichiara come la Regione Puglia finanzia con 3 milioni di euro rinvenienti da royalties idrocarburi progetti per lo sviluppo di attività economiche, commerciali e turistiche nei Comuni di Poggio Imperiale e Lesina. “Nulla contro gli amici di Poggio e Lesina, – spiega il sindaco di Biccari – ma vi sembra normale che le royalties “prodotte” unicamente nel territorio di 7 paesi dei Monti Dauni debbano essere sistematicamente destinate ad altri Comuni e territori? Chi, come noi, è trivellato

Il sindaco di Biccari

da decenni non ha forse diritto a vedersi riconosciuto il prodotto (peraltro minimo) di questo sfruttamento intensivo del territori ? Diranno: “queste sono economie di precedenti stanziamenti e rientrano nella quota discrezionale a disposizione della Regione”. Peggio! E’ quando si ha la possibilità di scegliere che si dimostrano le proprie priorità… Per una deliberata e reiterata scelta politica, dunque, è destinato a continuare il paradosso energetico dei Monti Dauni: il territorio energeticamente più produttivo della Regione è al tempo stesso anche il più povero. Questo si chiama sfruttamento. Presidente Michele Emiliano assessore Borraccino date un segno. Nella DGR n. 545 che avete adottato il 20 marzo 2019 si parla di ulteriori residui per 3 milioni di euro. Fate uno sforzo di immaginazione e un atto di giustizia: assegnateli subito ai Comuni dei Monti Dauni territorialmente interessati dalle trivellazioni per aiutare le attività economiche, commerciali e produttive delle Aree Interne già duramente colpite dalla crisi coronavirus. Si può fare”. Conclude Mignogna

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button