Le EmergenzeMonti Dauni

Troia sorvegliata dai droni. Controlli 3.0 contro la diffusione del contagio

Mercoledì 8 aprile l’Arma dei Carabinieri della stazione di Troia e la Polizia Locale sono stati impegnati in un’azione di monitoraggio/controllo.
Uno dei Carabinieri specializzati alla guida del drone ha sorvolato la cittadina per effettuare una ricognizione dello stato veicolare.
Voglia essere una sperimentazione o un modus per i prossimi giorni di quarantena?
Lo abbiamo chiesto al  Maresciallo C.C. di Troia Corrado Memmi che ci ha risposto che il drone sarà uno strumento di investigazione sempre più utilizzato e in particolar modo, in questo periodo, anche per monitorare il rispetto delle regole per la lotta al contagio. Nulla di invasivo ed esageratamente mirato ha voluto specificare. Inoltre dichiara che per Domenica di Pasqua e Lunedì di “pasquetta” saranno intensificati tutti i controlli sotto ogni forma.
Una tecnologia, quella del drone, ormai ampiamente utilizzata in diversi campi. Quello della prevenzione e dei controlli sarà sicuramente lo strumento del futuro per le forze dell’ordine che, ogni giorno, specializza i suoi militari per porsi all’avanguardia di questa tecnologia.
Il Sindaco della città esorta ancora una volta i cittadini a “restare a casa”. Consapevole del fatto che la privazione della libertà è frustante ma anche che questo è un percorso obbligato per la nostra salute. D’altra parte risulta amareggiato per il comportamento di qualcuno che, per futili motivi, non rispetta le regole e pertanto dichiara misure più rigide, un pugno di ferro per chi viola le direttive!
Troia è una cittadina abbastanza tranquilla (considerando il rispetto delle regole) ma il primo cittadino Cavalieri chiede uno sforzo in più alla sua città che, come sempre, ha saputo mostrarsi unita per il bene comune.
Anastasio Lombardi

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button