Monti DauniPolitica

Biccari: “per i buoni non ringraziate noi sindaci ma chi realmente ha voluto questa misura”

C’è una doppia lettura nelle parole del sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna che in un post ho voluto chiarire che i buoni spesa per le famiglie in difficoltà non sono un’elargizione degli amministratori ma un volere del Governo centrale. Un chiarimento che giunge in un momento dove alcuni amministratori stanno un po’ esagerando nella sovraesposizione mediatica e nel far apparire una serie di diritti come concessioni, per poi batter cassa alla prima campagna elettorale. In modo particolare questo avviene quando sono proprio gli amministratori ad occuparsi della gestione dei buoni rispetto ad un lavoro che dovrebbe esser fatto solo ed esclusivamente dalla tecnostruttura degli uffici per le politiche sociali e in generale dal welfare.

“Stamattina tanti cittadini mi mandano un messaggio di ringraziamento per i buoni spesa ricevuti. – racconta Mignogna – Il loro sollievo mi fa davvero piacere, ma io devo fare una precisazione e girare questi ringraziamenti a chi li merita davvero. Queste sono somme messe a disposizione del Governo, mica da noi” inoltre il pomo cittadino spiega come le misure siano ancora minime rispetto al fabbisogno. “Sono di grande utilità ma – aggiunge il sindaco di Biccari – credetemi, rappresentano solo una piccola cosa, per niente paragonabile a quello di cui avremo bisogno da qui in avanti (proprio ieri Antonio Decaro, Sindaco di Bari e rappresentante di tutti i Sindaci italiani, ha ricordato che tantissimi Comuni rischiano il fallimento ormai). Noi abbiamo solo cercato di utilizzarle bene e nel più breve tempo possibile e comunque prima di Pasqua, che ci tenevamo particolarmente”. Il sindaco poi spiega quanto sia necessario esser grati al volontariato. “Se siete d’accordo, il ringraziamento vero lo giriamo ai volontari di protezione civile del RCB – Radio Club Biccari che hanno ritirato le domande e consegnato i buoni – spiega il sindaco – sempre a domicilio! Ed anche a tutti i commercianti che hanno aderito accettando i buoni ed applicando anche uno sconto significativo, e a MariaGino BirlanBollacchino che ha voluto integrare il buono spesa con una fornitura omaggio di prodotti per l’igiene personale per ogni famiglia, con in più un pensiero per i bambini”.

?Sono tutti questi piccoli gesti che fanno la differenza!

?Grazie infine ai cittadini che continuano a farci pervenire le loro donazioni sul conto dedicato del Comune. Anche ieri ne abbiamo ricevute di importanti.

Dentro questa brutta storia del virus ci sono tante piccole storie belle che racconteremo.

(PS: la bellissima foto è di Pina Caterino. E’ bella questa cosa che mi arrivano tante foto del nostro paese, mi piace assai, è un regalo che accetto molto volentieri).

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button