Le EmergenzeMonti Dauni

Covid19, nella scacchiera dei contagi entra anche Monteleone di Puglia

Anche oggi il bollettino epidemiologico della Regione Puglia aggiunge un altro comune nella scacchiera del contagio da covid19. Secondo la mappatura pubblicata sul sito della Regione c’è almeno un caso positivo a Monteleone di Puglia. Questo dato non significa che il paziente sia attualmente presente in paese, poiché la mappatura prende in considerazione la residenza del soggetto positivo e quindi anche di eventuali cittadini che se pur residenti nei piccoli comuni sono ricoverati in strutture sanitarie o case di cura, come ad esempio gli ospiti contagiati nelle Rsa di Bovino e Troia.

Nella stessa mappatura cambiano anche i colori, aggravandosi nel numero di contagi i comuni di Troia entrato nel range 11-20 mentre Bovino in quello 21-50 aggiudicandosi il primo posto in numeri di contagi tra i centri dei Monti Dauni.

Su scala regionale invece il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi martedì 31 marzo, in Puglia, sono stati registrati 956 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 91 casi, così suddivisi:

 

22 nella Provincia di Bari;

8 nella Provincia Bat;

0 nella Provincia di Brindisi;

52 nella Provincia di Foggia;

10 nella Provincia di Lecce;

5 nella Provincia di Taranto;

 

(La somma dei dati per provincia è superiore di 6 casi perché include le schede non ancora attribuite per provincia e che sono state nel frattempo assegnate).

 

Sono stati registrati 19 decessi: 9 in provincia di Foggia (77, 66, 89, 74, 69, 93, 84, 69, 63 anni), 4 in provincia di Bari (90, 87, 67, 78 anni) , 3 in provincia di Lecce (97, 93, 86 anni), 2 in provincia di Brindisi (83 e 87 anni) e 1 in provincia di Taranto (40 anni) .

 

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 14.073 test.

Salgono a 39 i pazienti guariti.

 

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.803 così divisi:

 

616 nella Provincia di Bari;

111 nella Provincia di Bat;

164 nella Provincia di Brindisi;

457 nella Provincia di Foggia;

303 nella Provincia di Lecce;

126 nella Provincia di Taranto;

19 attribuiti a residenti fuori regione;

7 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

 

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button