Le EmergenzeMonti DauniPrimo Piano

Ma nei Monti Dauni ci sono 7 comuni con casi covid19? Biccari dal bollettino c’è ma il sindaco non lo sa!

Il Bollettino Epidemiologico della Regione Puglia pubblica ogni. giorno una mappa con tanto di leggenda. Ebbene nell’edizione di oggi, 25 marzo, vi sono ben sette comuni dei Monti Dauni colorati in bianco rispetto al grigio. questo significa a rigor di logica e seguendo la legenda che in questi sette comuni vi sono tra gli 1 e 5 casi di cittadini positivi al coronavirus. Sempre seguendo la mappa del bollettino l’epidemia COVID-19 sarebbe arrivata, sempre parlando di Monti Dauni, oltre ai conclamati comuni di Troia, Ascoli Satriano, Accadia e Orsara di Puglia, anche a Biccari, Castelluccio Valmaggiore e Sant’Agata di Puglia. Notizie che allo stato attuale non sono state ancora divulgate dai sindaci di queste comunità. Difatti proprio oggi il sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna, polemizzava sulla mancanza di comunicazione ai sindaci dello stato del contagio anche quanto questo coinvolge la comunità amministrata. «Non so ufficialmente niente – spiega a Lo Struscio il sindaco di Biccari. La gestione voluta da Governo e Regione ha relegato il ruolo dei sindaci ai margini, quasi rinunciando a quegli avamposti importanti che sono i Comuni. Questo crea disorientamento nella popolazione che proprio dai suoi rappresentanti più vicini chiede informazioni, rassicurazioni, misure concrete. Questa confusione informativa non fa che aumentare tensioni e preoccupazioni. Ai Sindaci – continua Mignogna- le informazioni arrivano con il contagocce: “la decisione di bloccare o limitare il flusso delle informazioni sui contagi, il numero delle persone rientrate dal nord, le quarantene volontarie o obbligatorie, i tamponi ed il loro esito, li ha tenuti lontani dalla gestione dell’emergenza sanitaria per molto tempo, Sindaci (di fatto) destituiti della funzione di autorità sanitaria (ma non dalla relativa responsabilità); Più volte abbiamo chiesto (invano) alla Regione Puglia i nominativi dei rientrati dal Nord per poter verificare il rispetto degli obblighi di quarantena. Da qualche giorno il compito di coordinare il flusso (riservato) delle informazioni è della Prefettura. Speriamo bene». Ora rispetto a questa mappa è normale non poter sapere se realmente la situazione è questa o si tratta di un refuso, errore nella realizzazione della cartina? Purtroppo se questa situazione fosse confermata la panoramica nei Monti Dauni non è delle migliori con realtà piccole come Castelluccio Valmaggiore, Biccari e Sant’Agata che dovranno far fronte, se confermate, con quarantene e monitoraggio degli spostamenti dei contagiati.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button