Monti Dauni

Sui Monti Dauni la didattica a distanza è possibile anche grazie al progetto “Pietra 2.0”

Ogni investimento in cultura è sempre ripagato. Ne sono profondamente convinti il Comune di Pietramontecorvino e l’Istituto “Mandes” che in questi giorni di emergenza epidemiologica da COVID-19 – con relativa chiusura delle scuole – hanno sottoscritto una convenzione per contribuire a rendere più agevole agli studenti la didattica a distanza.

A tal fine il Comune di Pietramontecorvino concede all’I.S.C. “Mandes” 65 tablet (acquistati con il Progetto “Pietra 2.0” per la didattica Digitale nella scuola secondaria 1° grado di Pietramontecorvino), che saranno assegnati in comodato d’uso gratuito agli alunni del ciclo della Scuola Secondaria di 1° grado del plesso di Pietramontecorvino.

Questo permetterà di garantire una connessione immediata degli alunni alla piattaforma GOOGLE CLASSROOM messa a disposizione dal MIUR.

«In questo momento quasi apocalittico, dobbiamo provare ad andare avanti con determinazione. Il Consiglio Comunale e l’Amministrazione di Pietramontecorvino hanno accolto con favore l’iniziativa dell’Istituto Scolastico di Pietramontecorvino di continuare le attività didattiche. È da qualche anno, inoltre, che l’Amministrazione acquista i tablet agli alunni delle Scuole Secondarie di primo grado. Crediamo che l’accrescimento culturale sia la dinamo che farà accendere la luce del domani. Muoviamoci insieme e tutto andrà bene», dichiara il Sindaco Raimondo Giallella.

Dopo questa fase di emergenza il progetto prevede che i tablet, al termine del ciclo scolastico della Scuola Secondaria di 1° grado, potranno essere definitivamente acquisiti dagli alunni meritevoli (ossia coloro che non saranno mai respinti nel passaggio alla classe superiore).

Ai genitori – in un’ottica di leale collaborazione con il Comune promotore e finanziatore dell’iniziativa progettuale – spetta il compito di vigilare sul corretto uso degli strumenti informatici, anche ai fini della prevenzione dei fenomeni di “cyberbullismo”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close